RACCOLTA FONDI BANDO IMPRENDIGIOVANE

Imprendigiovane è un bando di concorso per la selezione di idee imprenditoriali innovative, originali, interessanti dal punto di vista del mercato di riferimento.

Il bando riguarda due aree di interesse, che possono essere anche co-presenti all’interno delle idee presentate dai candidati:

Area 1 Sociale –  Integrazione Sociale, Lavoro alle fasce “deboli”
-  Il bando intende sostenere progetti imprenditoriali che mettano al centro dil lavoro, in termini di accessibilità e sostenibilità per le fasce sociali deboli: i giovani (fascia 15-29 anni);  le donne neo-mamme dopo il periodo di pausa per maternità;  soggetti over 50 ( con alle spalle esperienze di lavoro anche importanti);  soggetti con disabilità, pazienti psichiatrici, ex tossicodipendenti, che si trovano nella fase di reinserimento sociale

Area 2 Ambiente –  Sostenibilità Ambientale, Impatto Ambientale, Eco-compatibilità – Particolare attenzione verrà dedicata a progetti imprenditoriali sul tema:  del recupero e riutilizzo dei materiali di scarto; delle energie rinnovabili, della loro produzione, gestione e distribuzione; della compensazione dei consumi energetici in termini di “impatto zero”.

Ogni candidato deve presentare, entro il 31.01.2019, un Business Plan completo dell’idea innovativa per la quale richiede il contributo. Il contributo di Imprendigiovane viene definito in termini di sponsorizzazione/tutorship dello “start up” dell’idea/idee selezionate all’interno della Cooperativa per evitare, almeno in fase di avvio (primi anni), i rischi e la complessità dell’avvio di una piccola impresa.

Come verranno utilizzati i fondi

I fondi raccolti andranno a completare il fondo già raccolto e destinato al bando “imprendigiovane ”

Il contributo di Imprendigiovane viene definito in termini di sponsorizzazione/tutorship dello “start up”dell’idea/idee selezionate all’interno della Cooperativa per evitare, almeno in fase di avvio (primi anni), i rischi e la complessità dell’avvio di una piccola impresa. Alle idee che vinceranno il concorso verrà destinato un contributo economico, oltre che il supporto tecnico gestionale, da parte di tecnici e professionisti (interni o collegati alla cooperativa) per la loro implementazione. Le idee selezionate saranno a tutti gli effetti idee della cooperativa, nel senso che i giovani usufruiranno della struttura organizzativa cooperativa  per sviluppare un nuovo ramo di impresa che potrà poi evolvere, attraverso un futuro spin-off, in una nuova impresa autonoma.

L’importo del contributo dipende dalla dotazione del Fondo ( obiettivo €. 40.000)

La cooperativa, oltre al contributo stanziato sul progetto, investirà propri spazi, tempi, energie e risorse professionali a sostegno dell’avvio e dello sviluppo del progetto all’interno della stessa”

Cosa si finanzia

Il bando finanzia parte dei costi di avvio  di idee/attività innovative, precedentemente selezionate da apposita commissione tecnica. Il bando vuole finanziare idee presentate da giovani (fascia 18-29 anni) che abbiano caratteristiche:

  • di innovazione  dal punto di vista tecnico e tecnologico  (un’idea nuova)
  • di solidità dal punto di vista della business idea,  del mercato di riferimento e del piano economico per il suo avvio  (un’idea solida)
  • di sensibilità alla questione sociale, cioè da subito con una spiccata attenzione alle problematiche sociali del lavoro e, in particolare,   al tema dell’accesso al lavoro delle fasce di povertà/ fragilità sociale (un’idea sensibile).

Le idee selezionate verranno sviluppate all’interno della Cooperativa, con il supporto della struttura, dei professionisti e degli strumenti  da essa messi a disposizione.

La Cooperativa della Comunità nasce nel 1975 e, da allora, opera sul territorio della provincia di Bergamo; è una Cooperativa Sociale di tipo B, una onlus, che sperimenta, attraverso il lavoro, percorsi educativi finalizzati al recupero sociale di giovani ed adulti socialmente svantaggiati o in difficoltà. A queste persone si sono aggiunte, negli ultimi tempi, gli inoccupati, gli espulsi dal mondo del lavoro, le nuove forme di povertà. Oggi la Cooperativa della Comunità opera con professionalità, competenza e specializzazione nei settori della realizzazione e manutenzione del verde, della riforestazione ambientale e della custodia parchi (ComunitàVerde), dell’educazione ambientale (AccroBranche), delle pulizie e sanificazioni ambientali (PiùPulito), della vendita e manutenzione di attrezzature per parchi e giardini (MagoLibero).

Le squadre di lavoro sono composte da personale con diversi livelli di specializzazione e da persone con certificazione di svantaggio o in situazione di disagio sociale.

Il fatturato nel 2017 è stato di 2.660.861 Euro.

Tutte le info qui:

https://www.eppela.com/it/projects/20747-imprendigiovane