Riaperto il bando per la selezione di partecipanti al progetto di coworking solidale RUN a Ranica.

Il coworking è una modalità di lavoro che prevede l’utilizzo di spazi condivisi da parte di diversi soggetti. Nel mantenimento di una sfera di lavoro individuale, il modello organizzativo del coworking implica la messa in comune di competenze nella costruzione di una comunità lavorativa cooperante, nella quale la professionalità di ciascuno incrocia quella degli altri nella costruzione di una reciproca contaminazione di conoscenze e di abilità.

Gli esempi di coworking che sono andati nascendo nel corso di questi anni sono numerosi e connotati da diverse caratteristiche. Ciò che differenzia il coworking solidale da altre forme di coworking è che una parte dell’attività dei coworkers deve legarsi al territorio sia sotto forma di progettualità sia di servizi erogabili alla popolazione.

 

Da maggio 2014 il modello coworking solidale ha trovato una formalizzazione nel protocollo P@sswork a cui il Comune di Ranica ha aderito. Il Protocollo P@sswork è un accordo siglato tra: ACLI Bergamo, Cooperativa Sociale AEPER, CGIL Bergamo, AFP Patronato San Vincenzo e Cooperativa Sociale Patronato San Vincenzo, Provincia di Bergamo ed Ufficio per la Pastorale Sociale del Lavoro, la cui finalità è quella di proporre un modello di coworking solidale che coniuga l’esigenza di offrire opportunità di sviluppo occupazionale e di promuovere politiche del lavoro inclusive.
Il Comune di Ranica ha messo a disposizione il proprio immobile in Piazza Europa a Ranica, contribuendo così alla promozione di uno spazio di coworking solidale, coordinato dall’amministrazione comunale in collaborazione con la rete P@sswork.
Il progetto è rivolto a giovani, persone fuoriuscite dal mercato del lavoro, persone che svolgono attività precarie e partite IVA.
Se sei desideroso/a di coltivare sinergie con altri professionisti e sei legato al territorio questo è il progetto che fa per te!

COME OTTENERE UNO SPAZIO PRESSO IL COWORKING DI RANICA ‘RUN’

E’ necessario partecipare ad un bando,  riservato ai residenti nella provincia di Bergamo in possesso dei seguenti requisiti:

 giovani o gruppi di giovani o associazioni giovanili con un’età compresa tra i 18 e i 35 anni che stiano avviando il loro percorso lavorativo in una professione (sono ammesse
candidature anche di possessori di partita IVA da non più di 24 mesi);
 persone fuoriuscite dal mercato del lavoro, anche a causa di crisi aziendali, che desiderino riprendere il loro percorso lavorativo attraverso lo svolgimento di attività professionali di
lavoro autonomo;
 persone che svolgono attività lavorativa precaria e non (anche possessori di partita IVA);
Tutti i dettagli, il bando e la domanda, li trovi qui, sul sito web del Comune di Ranica: